Idee semplici, risultati sorprendenti.

Le nostre ultime realizzazioni

Cartiera Pirinoli

Cartiera Pirinoli

Gestionale di magazzino web-based e responsive.

2017

Integrazione Centralino Wildix per Customer Care

Integrazione Centralino Wildix per Customer Care

Integrazione su applicativo verticalizzato per assistenza clienti.

2017

Fowa VIP

Fowa VIP

Il portale dell'utente Fowa.

2017

  • Paolo Nespoli torna nello Spazio

    Paolo Nespoli
    (Foto: STR/AFP/Getty Images)

    Le danze si (ri)apriranno venerdì 28 luglio, nel tardo pomeriggio, quando Paolo Nespoli, astronauta dell’Agenzia spaziale europea (Esa) e dell’Agenzia spaziale italiana (Asi) partirà alla volta della Stazione spaziale internazionale. Nespoli è al suo terzo viaggio sulla Iss, dove rimarrà fino al prossimo dicembre. Impegnato, lassù a circa 400 chilometri di altezza, in un fitto programma scientifico, quello confluito in Vita (Vitalità, innovazione, tecnologia e abilità), la sua nuova missione scientifica. Ecco in cosa sarà impegnato AstroPaolo.

    L’astronauta
    Con i suoi sessant’anni compiuti lo scorso aprile e due missioni spaziali già alle spalle, Paolo Nespoli è un veterano dello Spazio. Ancor prima di diventare astronauta in realtà. Nespoli è stato infatti un preparatore per astronauti, coinvolto nella formazione del personale destinato alle missioni spaziali, lavorando prima presso l’European Astronaut Centre dell’Esa di Colonia e poi al Johnson Space Center della Nasa a Houston. È stato selezionato come astronauta dell’Agenzia spaziale italiana, e quindi parte del corpo europeo degli astronauti dell’Esa, nel 1998.

    Nello Spazio l’astronauta sbarca nel 2007, come membro a bordo dello Space shuttle Discovery per il volo STS-120, nella missione Esperia della durata di un paio di settimane, durante la quale oltre a condurre una serie di esperimenti scientifici ha contribuito all’installazione del nodo-2 per la Stazione spaziale, importante per il suo ampliamento, e a riposizionare un pannello solare che fornisce energia al laboratorio orbitante. Lassù Nespoli torna alla fine del 2010, questa volta per un totale di 159 giorni di permanenza sulla Stazione. L’annuncio della terza volta in orbita come membro della Spedizione 52/53 sulla Iss arriva nel 2015, quando dalla sua Nespoli avrà già messo nel curriculum 174 giorni 9 ore 40 minuti di permanenza nello Spazio.

    La partenza
    Dal cosmodromo di Baikonur il 28 luglio avrà ufficialmente il via la terza missione diretta verso la Iss dell’astronauta italiano. Accanto a Nespoli, nella Soyuz volo MS-05, saranno presenti il cosmonauta russo Sergei Ryazansky e l’astronauta statunitense Randy Bresnik. Per l’occasione, sul sito dell’Esa, a partire dalle 17:40, e su quello dell’Asi sarà disponibile lo streaming del lancio dell’astronauta.

    La missione
    Nel logo della missione di Nespoli (#vitamissione) compaiono il dna, la Terra e un libro, ovvero la scienza – la vita e le scienze biomediche soprattutto – l’umanità, la cultura e l’educazione, incastonati nel simbolo del Terzo Paradiso firmato dall’artista italiano Michelangelo Pistoletto. Una missione dal ricco contenuto scientifico. Sono 13 gli esperimenti selezionati dall’Agenzia spaziale italiana, ma Nespoli – come generalmente avviene per tutti gli astronauti che sbarcano sulla Iss – sarà coinvolto anche nelle attività di manutenzione e negli esperimenti condotti in orbita dal team di astronauti internazionali. Più di 200 in tutto. Per quel che riguarda Vita, come accennato, il programma è fitto. Ecco in breve nomi e caratteristiche di quelli inclusi nella rosa, pensati per testare nuove tecnologie, mettere alla prova nuove strategie potenzialmente utili per la salute degli astronauti e studiare gli effetti delle condizioni uniche della Iss e di lunghe permanenze nello Spazio.

    Aramis. Dietro il nome di uno dei leggendari Tre moschettieri, si nasconde il progetto Augmented Reality Application for Maintenance, Inventory and Stowage. Si tratta di un esperimento volto a testare le potenzialità della realtà aumentata, tramite iPad, nello snellire – garantendo sicurezza, efficienza ed autonomia – le operazioni a bordo.

    Arte-Thermal Exchang. Si tratta di un esperimento per il trasferimento di calore passivo con fluidi non tossici possibilmente applicabili ad ambiente abitati.

    Mini-Euso. Acronimo di Multiwavelength Imaging New Instrument of Extreme Universe Space Observatory l’esperimento prevede l’installazione all’interno della Stazione spaziale di un nuovo strumento per lo studio e il monitoraggio delle emissioni – terrestri, atmosferiche e cosmiche – in banda ultravioletta.

    Nanoros. Questo esperimento di biologia riguarda la coltura sulla Iss di cellule muscolari in vitro con o meno la presenza di nanoparticelle di ossido di cerio, al fine di testarne le loro proprietà antiossidanti contro radicali liberi e specie ossidanti.

    Structured Exercise Training as Countermeasure to Space Flight‐induced Orthostatic Intolerance. Si tratta di un esperimento pensato come allenamento fisico personalizzato per l’astronauta, ideato in base ad una nuova metologia che si basa sul carico di lavoro interno più che sulla spesa energetica.

    Corm. È un esperimento per testare le capacità antiossidanti e antiapoptotiche del Coenzima Q10 su cellule retiniche, dell’occhio, in coltura sulla Iss. Nome completo dell’esperimento: Il coenzima Q10 (CoQ10) come contromisura antiapoptotica per lesioni retiniche indotte da radiazioni e microgravità nella Iss: esperimento su cellule retiniche in coltura (Corm).

    Lidal. Come Light Ion Detector for Altea. Si tratta di un sosfisticato sistema per permettere in sostanza la misurazione delle radiazioni cui è sottoposto l’ambiente della stazione nel dettaglio.

    Serism. Anche questo è un esperimento di biologia, condotto su cellule ottenute da staminali derivate dal sangue in coltura. Lo scopo è quello di testare il ruolo degli endocannabinoidi nelle alterazioni del metabolismo osseo, per poter identificare potenziali marcatori terapeutici dei processi degenerativi legati alla microgravità.

    In Situ Bioanalysis. Questo è un dispositivo portatile pensato per misurare marcatori dello stato di salute degli astronauti attraverso analisi svolte sulla saliva. In questo caso a essere testato sarà il cortisolo, correlato allo stress.

    MyoGravity. Questo esperimento ha lo scopo di indagare più a fondo gli effetti della microgravità sui muscoli, in particolare concentrandosi sulle cellule staminali adulte dei muscoli.

    Isspresso. Sì, dopo Samantha Cristoforetti, la macchina del caffè spaziale terrà compagnia anche a Nespoli, per piacere ma anche per conoscere nel dettaglio il comportamento di capsule e fluidi in condizioni di mcirogravità.

    Multi-Trop. Questo esperimento cercherà di chiarire come crescono e si direzionano le radici di una pianta in condizioni di microgravità.

    Perseo. Acronimo di PErsonal Radiation Shielding for intErplanetary missiOns l’esperimento prevede di indossare una giacca a forma di gilet che viene riempita d’acqua. L’idea è che questa giacca possa funzionare come schermo contro le radiazioni.

    The post Paolo Nespoli torna nello Spazio appeared first on Wired.

    Leggi
    Foreach S.r.l.Paolo Nespoli torna nello Spazio
  • Concorsi promozionali su Facebook e Web

    Realizziamo concorsi promozionali su social network, SMS e siti web, e forniamo una piattaforma API per la realizzazione di concorsi instant-win.

  • Il mondo nel palmo di una mano

    Creiamo App e Web-app per iPhone, iPad ed Android e siti responsive per smartphone e tablet.

  • Sistemi perfettamente integrati

    Con un'esperienza ultra decennale nello sviluppo di soluzioni tailor-made per Aziende, realizziamo integrazioni tra sistemi eterogenei: gestionali, siti web, ERP aziendali, software di magazzino, intranet.

  • Web, community ed e-commerce

    Abbiamo anni di esperienza nella realizzazione di siti web responsive ed e-commerce utilizzando le piattaforme più diffuse (Magento, WooCommerce, Prestashop) oppure con sviluppi verticalizzati sulle esigenze del cliente.

Foreach S.r.l.Homepage